Una Cascina Sociale

 

Una cascina sociale: una realtà aperta al territorio, luogo di incontro e aggregazione, e allo stesso tempo una realtà specializzata nell’offrire risposte a persone con fragilità.

 

Siamo le realtà che da anni, con professionalità, coraggio e passione, operano nella Cascina Biblioteca di Via Casoria  50 realizzando nel quotidiano un sogno: sviluppare  la “Cascina Biblioteca” in un punto di incontro importante e riconosciuto fra il mondo della disabilità ed il territorio, un punto di integrazione sociale

Siamo le quattro realtà non profit milanesi che  grazie alla capacità di lavorare insieme  nel giorno dopo giorno hanno sviluppato e realizzato un progetto unitario ed armonico, in grado di crescere e offrire sempre più interessanti ed efficaci opportunità di inclusione sociale a tante persone in situazione di fragilità personale o sociale.

Siamo : AnffasIdea VitaConsorzio SiR e Cooperativa di Solidarietà Sociale Cascina Biblioteca.

Oggi, Cascina Biblioteca è a Milano un luogo con una chiara identità di cascina sociale: ovvero, una realtà aperta al territorio, luogo di incontro e aggregazione, e allo stesso tempo una realtà specializzata nell’offrire risposte a persone con fragilità.

In particolare, Cascina Biblioteca mette a disposizione una ricca proposta di attività e servizi:

  • Residenza per persone con disabilità Ca Casoria per 5 ospiti.
  • Residenza per persone con disabilità La Combriccola per 10 ospiti.
  • Appartamento protetto Il Guscio per uno o due ospiti.
  • Due Appartamenti per famiglie con figli con disabilità.
  • Centro formazione professionale (CFP).
  • Centro di Rieducazione equestre, con una dotazione di 7 cavalli
  • Servizio di Formazione all’autonomia, Centro Aggregativo Disabili e Centro Socio Educativo (SFA CAD e CSE).
  • Campus estivi per bambini.
  • Una ciclofficina sociale, dove riparare gratuitamente la propria bicicletta
  • Attività agricola con produzione di ortaggi a Kilometro zero.
  • City farm con annessi recinti per capre, asini anatre e galline.
  • Apicoltura con produzione di circa 400 kili di miele all’anno
  • Attività di inserimento lavorativo per persone in difficoltà
  • Manutenzione del verde con relativi magazzini e ricovero attrezzi.
  • Orti comunitari assegnati gratuitamente a cittadini dei quartieri limitrofi
  • Attivita’ di tempo libero.
  • Gestione di spazi attrezzati per svolgimento di feste, riunioni, convegni, gioco delle bocce ecc.
  • Impiego delle strutture di corredo alle attività: mensa, palestra, uffici.

Un luogo vissuto, abitato. Molte sono le persone impegnate in Cascina. Gli ultimi dati indicano: 90 lavoratori di cui 26 provenienti da liste protette, 80 persone con fragilità diverse frequentano tutti i giorni la cascina, di cui 20 residenti e molti volontari.

Capace di coinvolgere i cittadini. Numerose iniziative rivolte anche al territorio rendono viva la vita della Cascina. Nell’ultimo anno, solo per nominare le principali: il falò di S Antonio (800 presenze), l’open day del settore equestre (tra bambini e i genitori almeno 400 persone), le feste organizzate – a natale e a fine scuole- dal “tempo libero in cascina” (circa 300 ragazzi dai 17 ai 20 anni a festa), le olimpiadi di persone con disabilità, la castagnata…

Per realizzare le attività e i servizi di solidarietà sociale presenti in Cascina Biblioteca, in questi anni si sono resi necessari importanti investimenti in parte provenienti da contributi di Fondazioni Bancarie, Regione Lombardia, Provincia di Milano, Comune di Milano, ENEL cuore, Rotary Club San Donato Milanese ed in parte sostenuti direttamente dalle realtà presenti, attraverso la formula dell’autofinanziamento.